Hotel Residence Adria Rodi Garganico

Abbazia di Santa Maria di Pulsano – Monte Sant’Angelo, Gargano

abbazia di pulsanoL’Abbazia di Pulsano fu eretta sui resti di un antico tempio dedicato a Calcante nel 591, successivamente fu affidata ai monaci appartenenti all’ordine di Sant’Equizio.
Vitale per l’abbazia fu l’intervento di San Giovanni da Matera, che con la sua Congregazione Pulsanese, la risollevò dallo stato di abbandono in cui era caduta.
La chiesa abbaziale dedicata alla Santa Madre di Dio fu ultimata nel 1177.
L’altare della chiesa fu consacrato da Papa Alessandro III. Sotto lo stesso altare sono conservate tutt’oggi le spoglie mortali di San Giovanni da Matera abate, morto nel 1139.

Verso la fine del XIV secolo l’Ordine Pulsanese cessò la sua esistenza. I superstiti passarono all’Ordine Benedettino, rinunciando di fatto alla regola di San Giovanni abate.

Successivamente, nel XV secolo, furono i Celestini a curare l’abbazia, proteggendola anche dalle pretesi di nobili locali.

Da ricordare Ludovico Giordani, monaco del Gargano che quando divenne abate fece erigere due altari laterali nella chiesa abbaziale di Pulsano, purtroppo oggi scomparsi, e il monastero a Manfredonia dei Celestini.

Nell’anno 1646 un terremoto danneggiò archivio e biblioteca. Furono i Celestini di Manfredonia a reggere l’abbazia fino al 1806 anno di emanazione delle leggi napoleoniche.

Nel 1996 venne trafugata l’icona della Madre di Dio di Pulsano, di scuola bizantina, ad oggi non è ancora stata ritrovata.
Intorno all’abbazia sorgono diversi eremi – che svolgevano il compito di abitazione – per accedere ai quali era necessario arrampicarsi su corde o a salire ripide scalinate.

La Chiesa Abbaziale venne riaperta nel 1997, grazie al forte interessamento dell’arcivescovo Vincenzo D’Addario. Viene fondata una comunità monastica di Pulsano, di diritto diocesano, birituale: bizantina e latina.
Nel 2010 gli Eremi di Pulsano sono divenuti “Luogo del Cuore FAI”, al primo posto della classifica.

Caratteristica è la Festa della Madonna di Pulsano, che ricorre l’8 settembre, e durante la quale i fedeli partono da Monte Sant’Angelo per raggiungere l’abbazia cavalcando muli.

Il monastero è dotato di una foresteria con la possibilità di ospitare un numero limitato di fedeli per brevi periodi.

L’hotel Gargano Adria è l’ideale per visitare le meraviglie nascoste del Gargano. La sua posizione privilegiata lo rende un luogo di partenza strategico da dove raggiungere le principali attrattive del territorio.